Photo Outtakes

Outtake #34

“La fotografia […] penso che sia un formidabile linguaggio visivo per poter incrementare questo desiderio di infinito che è in ognuno di noi. Come ho detto prima, una grande avventura del mondo del pensiero e dello sguardo, un grande giocattolo magico che riesce a coniugare miracolosamente la nostra adulta consapevolezza ed il fiabesco mondo dell’infanzia […]. Borges racconta di un pittore che volendo dipingere il mondo, comincia a fare quadri con laghi, monti, barche, animali, volti, oggetti. Alla fine della vita, mettendo insieme tutti questi quadri e disegni si accorge che questo immenso mosaico costituiva il suo volto. L’idea di partenza del mio progetto-opera fotografica può paragonarsi a questo racconto. L’intenzione cioè di trovare una cifra, una struttura per ogni singola immagine, ma che nell’insieme ne determini un’altra. Un sottile filo che leghi autobiografia ed esterno”. (1)
Rubo ancora una volta le parole a Luigi Ghirri, con la consapevolezza che c’è sempre qualcuno che può spiegare i miei pensieri in maniera più chiara e più precisa. Con la certezza che non penso nulla di nuovo ma, al tempo stesso, anche con la sicurezza che quel che inseguo non è pura illusione. Tendere all’infinito, trovare una cifra, tessere una trama con dei fili che unisca l’esistenza con l’esterno: si, è questo che faccio accumulando immagini. O almeno, provo a farlo, cercando di tenere lontano la facile retorica o l’inconsistenza. Wim Wenders sostiene che “il fotografo viene risospinto verso sé stesso premendo il dispositivo dello scatto” (2): un continuo rimando tra il mondo e la propria persona, in un circolo virtuoso in cui ogni passo compiuto spinge verso il prossimo e dal precedente trae forza.

(1) Luigi Ghirri, L’opera aperta, 1984
(2) Wim Wenders, To shoot pictures, tratto da “Una volta”, 1993

buy posters and art prints

Questa voce è stata pubblicata il ottobre 17, 2012 alle 10:46. È archiviata in fotografia con tag , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: